Vuoi salvare Shoujo Love prima che chiuda per sempre?

Hai tempo fino al 31 Maggio 2019 per fare una donazione e aiutarci a ricostruire un sito tutto nuovo! Il nostro destino è nelle mani di te che stai leggendo le nostre recensioni!

Aiutaci per favore, non permettere che un sito come Shoujo Love, attivo da 16 anni, chiuda per sempre. Un tuo piccolo contributo può salvarci.

Clicca sul banner e scopri le 5 ragioni per le quali non potrai fare a meno di aiutare Shoujo Love. Fai una donazione! Non permettere che Shoujo Love chiuda per sempre

Se hai bisogno di informazioni o vuoi fare domande scrivici a info@shoujo-love.net o contattaci tramite i nostri social. Grazie per il tuo aiuto.

Lo Staff di Shoujo Love

C'era una volta in Giappone

Mangaka Yuu Watase  Voto
1 1 1 1 1 (2 Votes)
Genere e Traget Shoujo, Adventure, Action, Historical, Comedy, Romance Giudizio

Mangaka Yuu Watase  Voto
1 1 1 1 1 (2 Votes)
Genere e Traget Shoujo, Adventure, Action, Historical, Comedy, Romance Giudizio

Trama

C'era una volta in GiapponeDurante una notte primaverile, una bambina viene abbandonata sotto un ciliegio in fiore, e accanto a lei viene posata una Kongoumaru. Gli unici che riescono a udire il pianto della piccola sono un farmacista e sua moglie, che raccolgono la bambina e la allevano come loro unica figlia: Yusura. Man mano Yusura cresce, acquista la reputazione di "Hikeshya". Infatti la ragazza usa la sua Kongoumaru (quella specie di bastone che porta sempre con sé) per eliminare la sofferenza: attraverso una luce blu, la Kongoumaru assorbe il dispiacere e lo rimanda a coloro che lo hanno causato.

Un giorno Yusura incontra Samon, un giovane samurai che sta lottando contro una banda e la ragazza aiuta Samon a mettere in fuga il nemico. Da quel giorno Yusura e Samon iniziano il loro cammino, durante il quale incontreranno buffi personaggi che si uniranno a loro, formando così un'allegra compagnia che vivrà divertenti avventure nell'antico Giappone. 

 

 

Personaggi

Yusura

Yusura

È stata abbandonata sotto un albero, ed è stata ritrovata da un farmacista e sua moglie con accanto una Kongoumaru. Lei venne cresciuta come unica figlia della coppia, e all'età di 15 anni assomiglia nel suo modo di parlare, vestire e comportarsi a un ragazzo. Usando la Kongoumaru,ha assunto il titolo di Hikeshiya - l'estintore del dispiacere. È una ragazza molto buona e sempre disposta ad aiutare il prossimo.

Kishima Samon

Kishima Samon

È l'unico figlio della casata Sagami, perciò ha il titolo di "Sagami no Damiyou" o "Lord del Sagami". Samon è praticamente cieco senza i suoi occhiali. Ha conosciuto Yusura mentre era alla ricerca della sua sposa Oteru. Inizialmente Samon si unisce a Yusura credendola un ragazzo, ma più avanti scoprirà che è una ragazza.

Minekichi

Minekichi

Lavora per la famiglia di Yusura e non è molto astuto... Inoltre non gli piacciono le donne e pertanto tende a trattarle male. 

Kazanosuke

Kazanosuke

Era un membro del gruppo ninja Koura, ma quando incontra Yusura e il suo gruppo, si unisce a loro diventando la guardia del corpo di Samon.

takano

Takano

Faceva parte del gruppo ninja di Koura, ed è anche un artista di talento. Passa il suo tempo sopra la testa di Minekichi.

Info

In Italia

1° Edizione

Ultimo numero uscito

Titolo:

C'era una volta in Giappone

Casa editrice:

Planet Manga 

Inizio pubblicazione:

Novembre 2004

Prezzo:

4.00 €

Status serie:

Conclusa (3 volumi)

 Cover Italiane della prima edizione:

In Giappone

Ultimo numero uscito

Titolo:

Appare Jipangu!

Casa editrice:

Shogakukan

Rivista di serializzazione:

Sho-Comi

Inizio pubblicazione:

1998

Status serie:

Conclusa (3 volumi)

Cover Giapponesi della prima edizione:

Opinioni

Opinioni dello staff di Shoujo Love
Storia:
Originalità:
Disegni:
Edizione italiana:

Scritte da Nuzzina

Ecco un altro manga della Watase! Negli ultimi tempi questa autrice sta andando forte nel nostro paese, e molte case editrici pubblicano qualcosa di suo. Stavolta siamo di fronte a una storia breve, di soli tre volumi (altro che Fushigi Yugi e Ayashi no Ceres!) e di stampo comico. Certo, in tutti i manga della Watase c'è la comicità, ma nel caso di C'era una volta in Giappone, questa è la componente fondamentale.

La storia di per sé non è particolarmente originale o intricata, i protagonisti vivono diverse avventure incontrando buffi personaggi. La trama è semplice, così come i personaggi, non particolarmente profondi, e anzi, un po' stereotipati. Ma a detta della stessa Watase, quest'opera non voleva essere un manga impegnato, ma solo un "passatempo" tra opere più importanti. Anche i disegni sono diversi rispetto a quelli di Ayashi no Ceres: gli occhi sono più grandi, e le figure più sottili. Sembra un po' di essere tornati allo stile di Fushigi Yugi!

Concludendo, bisogna ammettere che quest'opera, coi suoi limiti dichiarati prima, è comunque molto godibile, e senz'altro è un ottimo passatempo per farsi quattro risate e svagarsi un po'.

 

Opinioni degli utenti

Citazioni

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Immagini & Co

Immagini a colori


Vuoi salvare Shoujo Love prima che chiuda per sempre?

Hai tempo fino al 31 Maggio 2019 per fare una donazione e aiutarci a ricostruire un sito tutto nuovo! Il nostro destino è nelle mani di te che stai leggendo le nostre recensioni!

Aiutaci per favore, non permettere che un sito come Shoujo Love, attivo da 16 anni, chiuda per sempre. Un tuo piccolo contributo può salvarci.

Clicca sul banner e scopri le 5 ragioni per le quali non potrai fare a meno di aiutare Shoujo Love. Fai una donazione! Non permettere che Shoujo Love chiuda per sempre

Se hai bisogno di informazioni o vuoi fare domande scrivici a info@shoujo-love.net o contattaci tramite i nostri social. Grazie per il tuo aiuto.

Lo Staff di Shoujo Love