Vuoi salvare Shoujo Love prima che chiuda per sempre?

Hai tempo fino al 31 Maggio 2019 per fare una donazione e aiutarci a ricostruire un sito tutto nuovo! Il nostro destino è nelle mani di te che stai leggendo le nostre recensioni!

Aiutaci per favore, non permettere che un sito come Shoujo Love, attivo da 16 anni, chiuda per sempre. Un tuo piccolo contributo può salvarci.

Clicca sul banner e scopri le 5 ragioni per le quali non potrai fare a meno di aiutare Shoujo Love. Fai una donazione! Non permettere che Shoujo Love chiuda per sempre

Se hai bisogno di informazioni o vuoi fare domande scrivici a info@shoujo-love.net o contattaci tramite i nostri social. Grazie per il tuo aiuto.

Lo Staff di Shoujo Love

Chobits

Chobits

Mangaka Clamp Voto
1 1 1 1 1 (17 Votes)
Genere e Traget Seinen, Comedy, Drama, Psychological, Romance, Sci-Fi Giudizio

Chobits

Mangaka Clamp Voto
1 1 1 1 1 (17 Votes)
Genere e Traget Seinen, Comedy, Drama, Psychological, Romance, Sci-Fi Giudizio

Trama

ChobitsQuesto manga è ambientato in un futuro in cui i computer sono entrati stabilmente a far parte della vita dell'uomo anche sotto forma di persocon, ossia robot dall'aspetto di affascinanti ragazze capaci di svolgere determinate funzioni che facilitano la vita quotidiana dell'uomo. Ma il programma che gli permette di agire è alquanto limitato, a parte per una serie di robot più evoluti chiamati Chobits.

Hideki è un ragazzo di 19 anni che studia per accedere all'università dopo essere già stato respinto una volta all'esame, ha un lavoro part-time e il suo desiderio è quello di possedere un persocon, ma le sue scarse finanze non glielo permettono. Anche perché codesti robot sono alquanto costosi! Un giorno fortuna vuole che ne trovi uno nella spazzatura e, visto che era stato apparentemente abbandonato, Hideki decide di portarlo a casa con sé.

Dopo svariati tentativi per capire come dovesse funzionare un persocon (Hideki è alquanto imbranato con tutto ciò che abbia a che fare con la tecnologia) il ragazzo scopre che il robot è privo di sistema operativo e quindi senza memoria e senza nessuna cognizione di come si svolgano le più elementari funzioni. L'unica parola che il robot sa dire è "chii" così Hideki decide che quello sarà il suo nome. Ma col tempo il ragazzo si accorge che Chii impara molte cose senza che le vengano spiegate, quindi inizia a sospettare che non si tratti di un Chobits... 

 

 

Personaggi

Hideki Motosuwa 

È un ragazzo di 19 anni che frequenta una scuola di preparazione all'università. È molto dolce e timido, ma anche un po' pervertito, infatti possiede una considerevole collezione di riviste porno. È inoltre il proprietario di Chii per la quale mostra molto rispetto non trattandola come un semplice pc.

Chii

È il persocon di Hideki. Non è un pc come gli altri, infatti riesce a funzionare anche senza Sistema Operativo e ha una capacità di apprendimento molto veloce. Si pensa infatti che sia un Chobits, tipologia di persocon avanzata rispetto alle altre. Non ricorda nulla del suo passato e a nulla sono serviti i tentativi di altri persocon nel cercare di fargliela recuperare.

Dark Chii

Sembra essere un alter-ego della stessa Chii e conosce molte cose che riguardano il suo passato. Compare solo nelle visioni di Chii.

Hiroshi Shinbo 

È un amico e compagno di scuola di Hideki. È molto esperto di persocon a differenza del suo amico. Ne possiede uno portatile molto carino di nome Sumomo. Grazie a Shinbo, Hideki riuscirà a risolvere molti problemi sull'utilizzo di un persocon.

Sumomo

È il persocon di Shinbo, così piccolo da stare nel palmo di una mano. A differenza di Chii può effettuare solo operazioni basilari tipo disegnare, fornire dati o telefonare.

Chitose Hibiya 

È la padrona di casa di Hideki. È vedova ed è molto premurosa nei confronti di Chii, infatti le presta numerosi vestiti e si assicura sempre che stia bene. È molto gentile anche nei confronti di Hideki, infatti gli prepara spesso la cena. Ha un passato misterioso.

Minoru Kokubunji 

È un ragazzino ricco nonché un genio in materia di persocon, infatti ne ha costruiti svariati tra cui uno somigliante a sua sorella scomparsa. Sarà lui a presupporre che Chii potrebbe essere un Chobits.

Yuzuki

È il persocon più sofisticato costruito da Minoru. Ha le sembianze e i comportamenti di sua sorella, ma essendo un pc non potrà mai sostituire quella vera.

Yumi Omura 

È una collega di lavoro di Hideki, per il quale sembra nutrire un certo interesse. Ma il ragazzo è molto timido e non riesce a compiere la prima mossa. Sembra che abbia avuto qualche problema con i pc in passato.

Takako Shimizu 

È l'insegnate di Hideki e Shinbo. È una donna molto attraente, amante del bere. Vorrebbe insegnare alle elementari, ma suo marito glielo impedisce. In seguito lei e Shinbo avranno una storia.

Info

In Italia

1° Edizione

Ultimo numero uscito

Titolo:

Chobits

Casa editrice:

Star Comics

Inizio pubblicazione:

Giugno 2001

Prezzo:

3.10 €

Status serie:

Conclusa (8 volumi)

Cover Italiane della 1° edizione:

In Giappone

Ultimo numero uscito

Titolo:

Chobits 

Casa editrice:

Kodansha

Rivista di serializzazione:

Young Magazine

Inizio pubblicazione:

2001

Status serie:

Conclusa (8 volumi)

Cover Giapponesi della prima edizione:

Opinioni

Opinioni dello staff di Shoujo Love
Storia:
Originalità:
Disegni:
Edizione italiana:

Scritte da Sweet Thinkerbell

La grafica di Chobits è decisamente migliore rispetto a quella degli altri manga del pluri-famoso quartetto Clamp... Le proporzioni sono più realistiche, il disegno è meno stilizzato, ma più netto... Un punto di merito va dato anche in base ad ambientazioni e costumi molto new-romantic e talvolta anche dark...

Chobits in fin dei conti è un bel manga, molto interessante: propone diversi spunti di riflessione ed è in sintesi la critica alla realtà dei nostri giorni dove le persone cercano la felicità attraverso il rapporto uomo-macchina, una relazione che purtroppo allontanerà sempre di più le persone sfavorendo la comunicazione e i rapporti in generale. Il modo in cui questi concetti sono espressi nel manga è davvero lodevole perché vengono espressi in modo chiaro, conciso ma soprattutto semplice e alla portata di tutti... una tecnica interessante è quella del "racconto nel racconto" che dapprima sembra essere un insolito passatempo ma poi si rivela fondamentale non solo nello scoprire la storia del passato di Chii, ma anche come chiave di lettura per comprendere il sottile e profondo significato della serie. La filosofia del manga si evidenzia in particolar modo nelle varie storie di ciascun personaggio lasciandoci ogni volta si soddisfatti, ma anche con un certo retrogusto amaro...

Infine possiamo concludere dicendo che quest'opera segna una vera e propria rivoluzione nel campo dei manga delle Clamp, una sorta di antigenere che lascia per la prima volta più spazio al cuore che all'azione... Insomma da leggere assolutamente!

 

Opinioni degli utenti

Un manga un po' diverso (by Natsuki_Nekomi)

La pecca principale delle Clamp è che le loro storie, sempre così ben disegnate, risultano terribilmente noiose. I loro personaggi sono ormai degli stereotipi: la ragazzina bella e innocente, il ragazzo eroico dall'animo nobile, la simpatica mascotte graziosa e onnipresente. In ogni caso,finché piacciono nulla da dire. Ma con Chobits ci si trova di fronte ad un manga un po' diverso. La storia parte con le solite premesse da otaku accaniti: lo studente sfortunato che arriva dalla campagna nella grande Tokyo, trova nella spazzatura un computer di ultima generazione, antropomorfo e graziosissimo. Pensa ad un colpo di fortuna e lo porta a casa con sé. Dopo essere riuscito ad attivarlo, capisce subito di trovarsi qualcosa di speciale tra le mani.

L'elemento più interessante di tutta la vicenda è forse la sua morale: è giusto amare qualcosa che non vive o no? A parer mio, la domanda resta sospesa, così come molte altre. Il manga è interessante, Chii si discosta quasi del tutto dalle altre figure femminili delle Clamp, ma è soprattutto Hideki il personaggio nuovo, che con le sue pulsioni sessuali e i suoi modi impacciati risulta molto più simpatico del classico principe azzurro. I disegni sono semplici ma ricchi di eleganza (basti pensare agli splendidi vestiti di Chii, cavallo di battaglia delle autrici). Non è così presente l'elemento fantasy un po' infantile che da sempre caratterizza il quartetto, ma questo non è che un punto a favore di quest'opera di culto.

 

Vuoi lasciare anche il tuo commento su questo manga? Allora mandalo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., ci penseremo noi a pubblicarlo ^_^

Citazioni

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Immagini & Co

Immagini a colori

 

Immagini in bianco e nero

 

Immagini dell'anime

 

Tesserini


Vuoi salvare Shoujo Love prima che chiuda per sempre?

Hai tempo fino al 31 Maggio 2019 per fare una donazione e aiutarci a ricostruire un sito tutto nuovo! Il nostro destino è nelle mani di te che stai leggendo le nostre recensioni!

Aiutaci per favore, non permettere che un sito come Shoujo Love, attivo da 16 anni, chiuda per sempre. Un tuo piccolo contributo può salvarci.

Clicca sul banner e scopri le 5 ragioni per le quali non potrai fare a meno di aiutare Shoujo Love. Fai una donazione! Non permettere che Shoujo Love chiuda per sempre

Se hai bisogno di informazioni o vuoi fare domande scrivici a info@shoujo-love.net o contattaci tramite i nostri social. Grazie per il tuo aiuto.

Lo Staff di Shoujo Love